Il Tatuaggio

Storia, tecniche, curiosità

Ganesha

Ganesha

Buon Auspicio, Prosperità, Fortuna

Ganesha è il nome del dio indù che ha testa di elefante e che viene venerato come Signore del Buon Auspicio che dona prosperità e fortuna, il Distruttore degli Ostacoli di ordine materiale o spirituale. 
Figlio primogenito di Shiva e Parvati, viene raffigurato con una testa di elefante provvista di una sola zanna, ventre pronunciato e quattro braccia, mentre cavalca o viene servito da un topo, suo veicolo. 
Spesso è rappresentato seduto, con una gamba sollevata da terra e ripiegata sull'altra. 
Ganesha è il simbolo di colui che ha scoperto la Divinità in sé stesso, rappresenta il perfetto equilibrio tra energia maschile (Shiva) e femminile (Shakti), ovvero tra forza e dolcezza, tra potenza e bellezza; simboleggia inoltre la capacità discriminativa che permette di distinguere la verità dall'illusione, il reale dall'irreale. 

Ogni elemento del corpo di Gaṇeśa ha una sua valenza ed un suo proprio significato:

  • la testa d'elefante indica fedeltà, intelligenza e potere discriminante;  
  • il fatto che abbia una sola zanna (e l'altra spezzata) indica la capacità di superare ogni dualismo;
  • le larghe orecchie denotano saggezza, capacità di ascolto e di riflessione sulle verità spirituali;
  • la proboscide ricurva sta ad indicare le potenzialità intellettive, che si manifestano nella facoltà di discriminazione tra reale ed irreale;
  • sulla fronte ha raffigurato il Tridente (simbolo di Śiva), che simboleggia il Tempo (passato, presente e futuro) ne attribuisce a Gaṇeśa la padronanza;
  • il ventre obeso è tale poiché contiene infiniti universi, rappresenta inoltre l'equanimità, la capacità di assimilare qualsiasi esperienza con sereno distacco, senza scomporsi minimamente;
  • la gamba che poggia a terra e quella sollevata indicano l'atteggiamento che si dovrebbe assumere partecipando alla realtà materiale e a quella spirituale, ovvero la capacità di vivere nel mondo senza essere del mondo;
  • le quattro braccia di Gaṇeśa rappresentano i quattro attributi interiori del corpo sottile, ovvero: mente, intelletto, ego, coscienza condizionata; o in una mano brandisce un'ascia, simbolo della recisione di tutti i desideri, apportatori di sofferenza; o nella seconda mano stringe un lazo, simbolo della forza che lega il devoto all'eterna beatitudine del Sé; o la terza mano, rivolta al devoto, è in un atto di benedizione (abhaya); o la quarta mano tiene un fiore di loto (padma), che simboleggia la più alta meta dell'evoluzione umana

Accesso

Prossimi Eventi

29
Set
Fiera del Mediterraneo
-
Palermo
La quarta edizione di Palermo Tattoo Expo

06
Ott
105 Stadium Genova
-
Genova
La TATTOO CONVENTION è un viaggio di tre giorni dedicato all’arte dell’inchiostro su pelle

13
Ott
Russot Hotel
-
Venezia
Storica ed attesa seconda edizione della Venezia International Tattoo Convention


Viaggio negli USA già organizzato?
Qui www.esta-usa-visto.it vi offriamo aiuto con la domanda ESTA.
Assistenza telefonica gratuita.

WordPress multilingue

Seguici su Facebook

Search

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, statistiche e pubblicità. Chiudendo questo banner, cliccando al di fuori di esso o navigando su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per negare il consenso o Per ulteriori informazioni, visualizza la nostra privacy policy.

  Acconsento ad utilizzo dei cookies.
EU Cookie Directive Module Information